Recensione Samsung Galaxy A5 2017 by Smartphone Italia

Recensione Samsung Galaxy A5 2017 by Smartphone Italia

Dopo averlo strapazzato per bene per un paio di settimane, vediamo come si è comportato il Samsung Galaxy A5 (qui la preview) e soprattutto se può essere una valida alternativa ai vari dispositivi Cinesi di cui il mercato è invaso.

Confezione

La confezione è poco ricercata e dall’aspetto economico; rimosso lo smartphone troviamo guida rapida e clip per la rimozione dei due carrellini (Nano-Sim e microSD); sotto troviamo tre scompartimenti con i vari accessori, cavo USB-USB Type-Calimentatore 5V/1.55A, auricolari e adattatore microUsb-Usb Type C, per potere usare anche cavetti microUSB.

Costruzione, Ergonomia e Display

Il Samsung Galaxy A5 ha un buon form factory, un po’ anonimo, ma che non dispiace, soprattutto nella colorazione azzurrina della nostra prova. Avendo un display da 5.2 pollici FHD (1920 x 1080), dimensioni e peso, sono contenute, infatti il Galaxy A5 misura 146.1 x 71.4 x 7.9 mm, per un peso di 157 grammi.

Come per il suo top gamma, anche per questo A5, Samsung ha voluto inserire un cover in vetro con i bordi stondati, molto bello e in tinta con la scocca in alluminio con i bordi arrotondati, si tiene molto bene in mano, la presa è salda e il grip è ottimo.

Sul lato destro troviamo lo speaker di sistema (posizione insolita, ma comodo quando si tiene il dispositivo in orizzontale) e il pulsante di accensione/spegnimento; sul lato sinistro troviamo i due tasti separati per la regolazione del volume e il carrellino per l’alloggiamento della NanoSim. Superiormente, sulla sinistra, troviamo il carrellino per l’alloggiamento della microSD e sulla destra, il secondo microfono per l’attenuazione del rumore; inferiormente è presente il connettore Usb Type-C, in posizione centrale, con, alla sua sinistra, il microfono e il connettore per le cuffie.

Frontalmente, subito sopra il display, in posizione centrale troviamo la capsula auricolare con il led di tasto, i sensori di prossimità, luminosità, e la fotocamera da 16 megapixel. Inferiormente troviamo il classico tasto fisico per tornare alla home con il sensore di impronte; ai suoi lati troviamo i soliti tasti soft touch, task manager e back.
Posteriormente, in alto, in posizione centrale troviamo la fotocamera da 16 megapixel, a filo con la scocca, con, alla sua destra, il flash led.

Il Samsung Galaxy A5 ha un display Super Amoled da 5.2 pollici con una risoluzione di 1920×1080 e monta un processore SAMSUNG Exynos 7880 Octa-Core, (Octa-core Cortex-A53 fino a 1.9 GHz) con GPU Mali-T830MP3, 3GB di Ram e una memoria interna di 32GB espandibile tramite microSD fino a 256GB.

Il display Super Amoled è davvero ottimo, molto luminoso e sempre ben visibile anche sotto la luce diretta del sole.

Il Galaxy A5 è dotato di certificazione IP68, ovvero resistente a polvere e acqua fino ad 1 metro e mezzo di profondità per 30 minuti.

Software

Il Galaxy A5 viene fornito con Android 6.0.1 Marshmallow, ma a breve dovrebbe essere aggiornato a Nougat, con la TouchWiz Samsung.

Il sistema risulta sempre molto fluido, complice il processore Exynos e i 4gb di RAM, anche alla fine di una giornata stress, il dispositivo è rimasto sempre fluido e privo di lag.

Il Galaxy A5 è dotato di sensore per lo sblocco tramite impronte digitali, collocato all’interno del tasto home e utilizzabile senza pressione. Purtroppo si possono memorizzare solo 3 impronte e non 5 come tutti gli altri sensori attuali, e per di più non è precisissimo, quando ci becca, lo sblocco è veloce, ma almeno 7 volte su 10 capita di dover attendere 30 secondi a causa dei tentativi fatti. Se anche dopo i 30 secondi non si riesce a sbloccare, bisognerà attendere 5 minuti, consigliamo quindi lo sblocco tramite codice.

Nelle impostazioni troviamo Manutenzione Dispositivo, tramite il quale sarà possibile controllare e ottimizzare il consumo della Batteria e il risparmio energetico, controllare e gestire lo spazio di Archiviazione e la RAM, proteggere il dispositivo da eventuali minacce come virus e malware.

Tramite Samsung Themes è possibile personalizzare graficamente l’interfaccia cambiando il Tema, lo sfondo e le icone, potendo scegliere tra molti temi sia gratis che a pagamento.

A differenza del passato, non sono molte le app preinstallate, tra queste troviamo, un pacchetto microsoft (contenente Excel, PowerPoint, OneNote, OneDrive, Word e Skype), Facebook, WhatsApp (disinstallabile),  Samsung Notes, Meteo con widget, S Healt, Browser Internet Samsung, Archivio, E-mail, Galaxy Apps (lo store proprietario),  e calcolatrice.

Con Area Personale sarà possibile creare una partizione protetta da password, impronta o codice, dove all’interno potremmo mettere app, documenti, foto.

Fotocamera

Sul Galaxy A5, entrambe le fotocamere sono da 16 megapixel f/1.9 e quella posteriore da 27mm con un autofocus abbastanza veloce. Le foto e i video sono di ottima qualità in ogni situazione di utilizzo, forse l’unica pecca è la distanza minima di messa a fuoco che non permette macro “spinte”.

Per la fotocamera anteriore, Samsung ha scelto un sensore da 8 megapixel, apertura f/1.7 e autofocus, per garantire ottimi selfie.

L’app di gestione offre alcune scene pre impostate tra cui scegliere, Auto, Pro, Panoramica, Collage video, Hyperlapse, HDR, Notte, Cibo.

Alcune foto scattate con il Samsung Galaxy A5

Video girato con il Samsung Galaxy A5

Autonomia

La batteria da 3000 mAh offre una buona autonomia, con un uso medio/intenso si riesce a coprire la giornata di utilizzo (7.00-00.00) con 10h in 3g/4g e il resto della giornata in wifi con social network in push, whatsapp e telegram costantemente attivi, chiudendo la giornata con circa 4.5h di schermo attivo, tutto sommato non male.

E’ previsto il risparmio energetico che limita le prestazioni e le notifiche, da usare solo in caso di emergenza.

Conclusioni

La “Serie A” della Samsung è la cosiddetta fascia media, e l’A5 è il prodotto intermedio della fascia e tutto sommato è un buon prodotto.

L’hardware è di buon livello, RAM e memoria interna sono nei tagli minimi per far girare come si deve l’interfaccia Samsung e anche il processore è di buon livello, così come le due fotocamere.

Oltre al sensore non preciso, l’altra nota dolente è il prezzo, attualmente il Galaxy A5 lo si può trovare a circa 370 euro nei negozi fisici e sui 300/340 online, a seconda delle offerte, un po’ troppo considerando il mercato attuale e quanto offerto.

Caratteristiche e specifiche tecniche

– Display: Super AMOLED da 5.2″ FHD (1920 x 1080)
– Fotocamera Posteriore: 16 MP, f/1.9, 27mm, autofocus, LED flash
– Fotocamera Frontale: 16 MP, f/1.9
– Processore: Exynos 7880 Octa-core 1.9 GHz Cortex-A53
– Processore Grafico: Mali-T830MP3
– Memoria: 32GB di memoria interna, espandibile tramite micro sd fino a 256GB, 3GB RAM
– Dimensioni / peso: 146.1 x 71.4 x 7.9 mm, peso 157g.
– Batteria: Agli ioni di litio da 3000 mAh (non rimovibile)
– Connettività: Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, dual-band, WiFi Direct, hotspot, Bluetooth 4.2, A2DP, EDR, LE
– Reti: LTE Cat. 6 DL 300 Mbps DL, 50 Mbps UP; HSPA+ 42/5.76 Mbps
– Certificazione: IP68 per la resistenza ad acqua (fino a 1,5 metri per un massimo di 30 minuti) e polvere
– USB: 2.0, Type-C 1.0
– 3.5mm jack: Sì
– Radio: Sì
– NFC: Sì
– IrDA: No
– Gps: Si, con A-GPS, GLONASS, BDS
– Lettore di impronte: Sì
– Sistema operativo: Android 6.0.1 (Marshmallow)
– Sim: Singola SIM (Nano-SIM)

Costruzione / Ergonomia
8/10
Hardware
8/10
Materiali
8/10
Display
8/10
Fotocamera
8/10
Software
8/10
Autonomia
8/10
Prezzo
6/10
Rapporto qualità / prezzo
7/10
Condividi sui Social
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on TumblrPin on PinterestEmail this to someonePrint this page