Recensione Lenovo Moto Z Play by Smartphone Italia

Recensione Lenovo Moto Z Play by Smartphone Italia

Dopo i canonici 10/15gg di test con il Lenovo Moto Z Play, è giunto il momento di vedere come si è comportato questo interessantissimo device.

Confezione

Come già anticipato in fase di preview, la confezione è un po’ troppo economica per un prodotto con un prezzo di lancio di 499 euro, e non per il cartone usato, ma per l’assemblaggio e la disposizione degli accessori.
Anche gli accessori sono sotto tono rispetto al prezzo, a tale cifra uno si aspetta di trovare degli auricolari di livello superiore e il classico cavetto separato dall’alimentatore, invece lo troviamo collegato direttamente all’alimentatore stesso (dotato di carica rapida), quindi per poter collegare il dispositivo al pc o ad un power bank, bisogna acquistarne uno after-market. Molto discutibile come scelta.

Completano la voce accessori la clip per lo sblocco della slitta porta Nano SIM / Micro SD e la guida rapida. Già applicata troviamo la cover magnetica in plastica con effetto pelle a protezione della cover in vetro e dei contatti per i Moto Mods.

Costruzione, Ergonomia e Display

Il Moto Z Play ha una linea molto ricercata, con una cornice laterale bombata in metallo, molto imponente, e una cover posteriore completamente piatta, in vetro, peccato per la fotocamera sporgente, visto anche lo spessore di 7mm. Le dimensioni sono molto generose, infatti misura 156,4 mm in altezza e 76,4 mm in larghezza per 165 grammi di peso.

Posteriormente è presente una cover in vetro; la fotocamera è da 16Mpx, molto grande e sporgente, con doppio flash led e in basso i contatti per i Moto Mods. Sotto la cover non removibile, è presente la batteria da 3510 mAh. Sul lato destro troviamo i due pulsanti per la regolazione del volume e poco sotto il pulsante di accensione/spegnimento, zigrinato per riuscire ad identificarlo tra i tre pulsanti. Superiormente è presente il microfono per la riduzione del rumore e il carrellino per le due Nano SIM e per la MicroSD. Ottimo il sistema scelto da Lenovo, che permette di utilizzare entrambe le sim e la MicroSD contemporaneamente; la disposizione prevede le due SIM disposte su un lato e la MicroSD sull’altro con i contatti che sporgono leggermente rispetto alle SIM per permetterne l’utilizzo. Davvero un’ottima idea. Inferiormente troviamo l’ingresso Usb Type-C e sulla destra, il jack da 3.5″ per le cuffie.

Frontalmente, nella parte superiore troviamo capsula auricolare al centro con, a destra, sensori e fotocamera frontale e sinistra il Flash; nella parte inferiore è presente il sensore per le impronte digitali e il microfono.

Il Lenovo Moto Z Play  ha un display da 5.5 pollici Full HD (1920×1080) e monta un processore Qualcomm Snapdragon 625 Octa-core da 2.0 GHz, 3 Gb di Ram e 32GB di memoria interna (di cui disponibili circa 24 GB), espandibile tramite micro SD fino a 2TB.

Software

La versione attuale di Android è la 6.0.1 con un’interfaccia prettamente stock, grazie alla quale il sistema gira fluido, senza impuntamenti, anche durante un utilizzo intenso.

Come app segnaliamo Moto, tramite la quale è possibile personalizzare lo smartphone tramite comode gesture, Moto Actions, come per esempio la gesture del martello per accendere e spegnere la torcia o la possibilità di capovolgere il dispositivo per metterlo in modalità silenziosa.

Fotocamera

Il Moto Z Play monta una fotocamera posteriore da 16 megapixel f/2.0 e le foto risultano di eccellente qualità, sia per quanto riguarda le foto panoramiche che le macro e l’autofocus è molto veloce. Anche in condizioni di scarsa luminosità il sensore si comporta abbastanza bene.

La fotocamera anteriore da 5 megapixel permette invece selfie di buon livello e video chiamate di tutto rispetto.

L’app Fotocamera offre poche modalità preimpostate, Rallentatore, Panorama e l’interessante Modalità professionale, dove sarà l’utente a settare le varie impostazioni.

Foto Scattate con il Moto Z Play

Video girato con il Moto Z Play

Moto Mods

Sicuramente la cosa più interessante della linea Z sono i Moto Mods, attualmente quattro: JBL SoundBoost Speaker, Hasselblad True Zoom, Incipio offGRID Power Pack, Insta-Share Projector.

Noi li abbiamo ricevuti in prova tutti tranne lo Speaker JBL. Per la recensione completa dei Moto Mods vi rimandiamo alla prova specifica.

Autonomia

Uno dei punti forti del Moto Z Play, è senza alcun dubbio l’autonomia, con il nostro uso stress, arrivare a sera non è assolutamente un problema. Con il nostro classico uso il nostro uso stress, 3g/4g per una decina d’ore e 3-4 in wifi, con due account mail in push, social in push, whatsapp e telegram attive e in push con diverse notifiche, siamo arrivati a sera con circa il 60% di batteria residua e con quasi 4h di display acceso.

Durante la nostra prova, abbiamo cercato in tutti i modi di scaricarlo il più possibile, restando sempre nel plausibile, ma anche con 60/90 minuti di GPS (navigazione con Maps, Ingress e Pokem GO), un paio di sessioni di gioco a Hearthstone, siamo riusciti ad arrivare a sera con ancora più del 30% di batteria residua.

Con utilizzo più blando e sotto copertura wi-fi le due giornate di utilizzo non sono per nulla un’utopia.

Conclusioni

Durante la nostra prova l’esperienza d’uso è stata ottima, sia per la parte multimediale che per la parte di navigazione. Tra le varie cose che ci sono piaciute di più, sicuramente la slitta porta SIM è tra i primi posti, sviluppata in modo da poter alloggiare due Nano-SIM e una MicroSD contemporaneamente.

I 3 Gb di RAM e il buon processore, garantiscono un’ottima fluidità al sistema, senza dimenticare l’ottima ottimizzazione di tutto l’insieme.

Come l’autonomia di ha sorpreso positivamente, così il prezzo e la dotazione ci hanno sorpreso negativamente, per non dire deluso.

Il taglio con il passato è netto, ma il prezzo si vendita è senza alcun dubbio più alto della media; il Moto Z Play, infatti, presentato con un prezzo di listino di 499 euro, attualmente è possibile trovarlo online ad un prezzo intorno ai 430 euro, senza alcun dubbio troppo, considerando anche l’ulteriore spesa per un cavetto per il collegamento al PC, certo non un costo esagerato, ma ad un tale prezzo di vendita le aspettative sono altre.

Caratteristiche e specifiche tecniche

Display: 5.5″ FHD (1920 x 1080)
Fotocamera Frontale: 5MP f/2.2 – Obiettivo grandangolare 85° – Flash LED
Fotocamera Posteriore: 16 MP f/2.0 – DUAL Flash LED – Con Messa a fuoco automatica laser
Processore: Qualcomm Snapdragon 625 Octa-core 2.0 GHz Cortex-A53
Processore Grafico: Adreno 506
Memoria: 32GB di memoria interna (di cui circa 24GB disponibili all’utente), espandibile tramite micro sd fino a 2TB, 3GB RAM
Dimensioni / peso: 156,4 x 76,4 x 6,99 mm – 165g
Batteria: Agli ioni di litio da 3510 mAh
Connettività: IEEE 802.11 b/g/n/ a 2.4 GHz + 5GHz, Bluetooth v4.o LE
Reti: LTE Cat. 9 DL 450 Mbps DL, 50 Mbps UP; HSPA+ 42/5.76 Mbps
NFC:
IrDA: No
USB: Type-C
Gps: GPS, A-GPS, Glonass
Lettore di impronte: Sì
Protezione dall’acqua: Nano rivestimento idrorepellente
Sistema operativo: Android 6.0.1 Marshmallow
Sim: Dual Sim di tipo Nano

Costruzione / Ergonomia
9/10
Hardware
8/10
Materiali
9/10
Display
8/10
Fotocamera
8/10
Software
8/10
Autonomia
10/10
Prezzo
7/10
Rapporto qualità / prezzo
7/10
Condividi sui Social
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInShare on TumblrPin on PinterestEmail this to someonePrint this page